Benvenuta nel mio mondo, Anima sorella

Mi chiamo Melissa, proprio come la pianta officinale che lenisce il mal di pancia e rilassa i cuori… Condivido con te l’amore immenso nei confronti del Creato e delle sue creature, e il desiderio di vivere il più possibile in armonia con le leggi della Natura.

Un’infanzia…in disparte!

Vengo al mondo che già so chi sono: a 6 anni inizio a sperimentare i miei primi…strampalati rimedi naturali, convinta che ogni erba ed ogni fiore nascondano delle proprietà curative tutte da scoprire (e fortuna vuole che non mi capiti mai tra le mani per sbaglio una pianta di cicuta o di belladonna!!); a 7 anni invece inizio già a mettere in guardia contro l’inquinamento globale e lo spreco dell’acqua potabile (per la disperazione delle maestre e dei miei genitori!!). Le mie migliori amiche? Quattro galline, che chiamo per nome e con le quali trascorro le mie ore felici! Data la mia stravaganza, non riesco a socializzare facilmente con i miei coetanei, preferendo esplorare il mondo con i miei amati amici animali…

Gli anni scolastici: “Quella è proprio strana!”

La sensazione di essere diversa, strana e inadeguata mi accompagna sin dagli anni delle scuole elementari. Per via dei miei ideali da “attivista ambientalista e animalista” inizio ad essere sempre più spesso presa di mira dagli sfottò dei “bulli” (tanto più che son pure una…”secchiona”, mi piace studiare, leggere di tutto, dalle enciclopedie mediche, alle opere di Shakespeare, ai libri di erboristeria e di zoologia,son curiosa della vita, e tutto ciò non fa che peggiorare la già precaria situazione relazionale con gli altri…). Gli animali rappresentano il mio rifugio: loro ti accettano incondizionatamente! E così nel corso degli anni adotto tantissimi amici, oltre alle galline: cani, pappagalli, tartarughe, porcellini d’India, criceti, conigli e cincillà.

Scelgo di frequentare la facoltà di medicina veterinaria per diventare capace di aiutare gli animali, ma mi scontro con logiche a me non congeniali (la logica del profitto, la logica degli allevamenti intensivi e dello sfruttamento degli animali come merce da macello).

Da veterinaria a…non so più chi sono!!

Dopo la laurea (con lode, nonostante le mille paure di non farcela!) faccio esperienza per tre anni in clinica veterinaria, in varie pareti d’Italia (grazie al lavoro di mio marito, ho l’opportunità di spostarmi abbastanza spesso, e inizio a far tesoro delle varie realtà in cui mi trasferisco). La logica della pratica clinica presuppone che la risoluzione dei casi avvenga rapidamente seguendo precisi algoritmi. Ma io non sono veloce: amo ascoltare i proprietari, percepisco il loro dolore di fronte al loro animale malato e inizio a scoprire che, prima ancora della malattia dell’animale, è il conflitto interiore del proprietario che va aiutato a risolvere. Intuisco che molto spesso gli animali con il loro malessere ci fanno solo da specchio. Questo sarà d’ora in avanti il mio chiodo fisso, e successivamente, studiando omeopatia unicista presso la Scuola Superiore Internazionale di Medicina Veterinaria Omeopatica “Rita Zanchi” di Cortona, trovo conferma a molte mie deduzioni. L’omeopatia permette infatti al terapeuta una conoscenza molto più profonda del proprio paziente, e stimola ad una compassione impensabile da applicare nella pratica clinica convenzionale.

Ma sono anni difficili per me quelli post-laurea. Il senso di inadeguatezza e la sensazione di essere diversa si fanno ancora più forti, fino a diventare i miei principali nemici, facendomi rinunciare alla carriera di veterinaria a favore di lavoretti nel mondo dell’immagine. D’altra parte, amo donare sorrisi, bellezza e armonia al mondo: ne ha così tanto bisogno!

L’arrivo del bimbo: il tracollo e…

La gravidanza segna un periodo di profonda crisi personale e professionale. La nausea costante diventa compagna fissa delle mie giornate per i primi cinque mesi, impedendomi di svolgere un’esistenza normale. Chi studia medicina psicosomatica sa bene come tale sintomo sia legato ad un rifiuto inconscio, ad una non accettazione…Forse non mi sento pronta per diventare mamma, o non mi sento all’altezza di questo ruolo così importante?…

I nove mesi di pressoché totale immobilità tra casa ed ospedale (per il sopraggiungere di altre complicanze) li trascorro tuttavia a leggere e a studiare, intraprendendo così il mio percorso di crescita personale e professionale alla riscoperta della Vera Me. Per questo ringrazio tra tutti Monica Falzani, naturopata, mia sorella d’Anima, ispiratrice e Maestra di vita insostituibile per me. Approfondisco e studio la meravigliosa Arte della Autoproduzione di cosmetici e di rimedi naturali, sì: proprio quella in cui mi cimentavo già da bambina!! Inizio la mia personale rivoluzione verso uno stile di vita sano, naturale, nel pieno rispetto del mio corpo e del Pianeta che mi ospita, trovando da subito un beneficio incredibile in termini di benessere e miglioramento dell’aspetto della mia pelle. Scegliendo di allattare il bimbo, infatti, scelgo anche di evitare trasferirgli le sostanze chimiche presenti nei cosmetici commerciali che inevitabilmente la pelle assorbe, e ben presto il mio motto diventa:

Non spalmarti addosso nulla che non possa essere anche mangiato!

…la rinascita!

Nel momento in cui torno finalmente a dare ascolto e spazio al mio Sé Superiore, l’Universo inizia a mandarmi segnali, indicandomi che finalmente sono sulla strada giusta, la strada della mia Missione di vita, quella per cui mi sono reincarnata: incontro tantissime persone che mi chiedono un aiuto, un consiglio naturale per il benessere dei loro animali, e mi carico di nuovo entusiasmo! Studio innumerevoli testi di naturopatia per animali, ispirata soprattutto dalla figura eclettica della veterinaria gipsy Juliette de Bairacli-Levy, pioniera di un approccio naturale, teso piuttosto al mantenimento di uno stato di benessere dell’animale, alla salutogenesi, che non alla cura delle malattie, quando esse hanno ormai fatto la loro comparsa dopo anni e anni di indebolimento organico a causa di alimentazione industriale, eccessivo uso di farmaci e sostanze chimiche, permanenza in ambienti poco salubri. Seguo così corsi e seminari sull’argomento e mi immergo in uno studio appassionato. Parimenti, scopro che anche per gli animali esistono tantissimi rimedi naturali che possono essere realizzati in casa con pochi ingredienti. Nei ritagli di tempo della mia nuova vita di mamma, studio e sperimento sempre di più, iniziando a tenere laboratori di autoproduzione che riscuotono da subito un grande successo. Il mio più grande nemico, la sensazione di essere diversa, si trasforma, grazie anche all’aiuto dei rimedi floreali del dottor Bach, e lascia spazio adesso ad una nuova consapevolezza: quella di essere, ciascuno, un individuo unico e irripetibile, con determinate ferite da risolvere e una precisa missione da svolgere.

La mia missione in questa vita

Me la son sempre chiesta, sin dagli anni del liceo….Ed è arrivata chiara quando ho ricordato chi sono e cosa amavo fare da bambina: trasmettere bellezza, benessere ed armonia a tutte le creature, attraverso la conoscenza e l’utilizzo dei rimedi naturali, veri doni di Madre Terra per tutti gli esseri che la popolano! Oli essenziali, oligoelementi, alimentazione sana e naturale, ma anche fiori di Bach, radionica, cromoterapia, sono tutti ausili che, pur non sostituendo i farmaci convenzionali prescritti dal proprio medico veterinario, vanno anzi ad integrarli, consentendo agli animali che vivono con noi di godere di un’esistenza appagata e felice al massimo della vitalità! Sarò molto lieta di mettere le mie conoscenze al servizio del tuo piccolo amico, per il massimo bene del Pianeta e dei suoi abitanti! Ti aspetto inoltre con gioia ai miei Laboratori di Autoproduzione Cosmetici e Rimedi Naturali, dove impareremo come prenderci cura di noi stessi e di chi amiamo, per la salute del nostro corpo, ma anche del nostro portafogli!!

Con amore e profonda gratitudine,